ANTONIO ZAMBRINI
Web Youtube

ANTONIO ZAMBRINI

Pianista e compositore. I suoi brani originali  sono spesso apprezzati e talvolta riproposti da colleghi musicisti, anche di grande caratura… Il grande saxofonista Lee Konitz  ha inciso  brani di Zambrini in una serie di cd registrati assieme  e pubblicati  nel 2007 da “Philology”. Il trombettista newyorkese Ron Horton, tra i fondatori negli anni 90 del “Jazz Composers Collective”,  ha inciso diversi brani di Zambrini nel suo cd “It’s a gadget world” , con Zambrini stesso al piano, Ben Allison ed Anthony Moreno, registrato nel 2006    a New York. Il  pianista  Stefano Bollani apre con un brano di Zambrini il suo cd “Piano solo” per  “Ecm”, la celebre etichetta tedesca, nel 2006. Il pianista e inglese John Law  dedicava a Zambrini il suo cd  “The moment”  nel 2002. Il primo album a nome di Zambrini,  “Antonia e altre canzoni” del 1998, è  tra i primi presentati nella  guida all’ascolto discografico pubblicata da Einaudi, “Lunario della musica”, a cura del compositore e musicologo Carlo Boccadoro (Ottobre 2007). Brani di Zambrini sono inclusi  in “compilations” radiofoniche e non, ed in cd allegati a riviste specializzate (vedi  “Jazz Magazine”, nov. 2003, “Musica Jazz”, dic. 2003, “Radio Popolare raccolta2001”,.”Scimmie city jazzclub”, 2004, “Mystere Piano”, Velut Luna 2007. La rivista “Musica Jazz” indicava  Zambrini ai primi posti nella graduatoria dei nuovi talenti nel 1998, 2000 e 2001, mentre uscivano i suoi albums “Antonia e altre canzoni”, “Forme semplici” e “Quartetto”,  seguiti da “Due colori” ” (2003) e “Musica” (2005). Zambrini è stato più volte ospite di diversi programmi musicali di Radio3 RAI (“Invenzione a due voci”, “Jazzclub”, “Radio3suite”, “Piazza Verdi”, “I concerti del Quirinale”). Nel 2011 Zambrini ha realizzato il cd “la Belle Vie”, proponendo con la voce di Simona Severini alcuni brani propri ed arrangiamenti dal repertorio vocale di  Gabriel Faurè. Il progetto, uscito in cd a nome della giovane cantante, è subito approdato in concerto  ad Umbria Jazz 2011. Zambrini ha  avuto occasione di suonare con, tra gli altri, Mark Murphy, Lee Konitz, Enrico Rava, Ben Allison, William Parker, Hamid Drake, Claudio Fasoli, Eberhardt Weber,  Tiziana Ghiglioni, Nenna Frenlone, Tino Tracanna, Gabriele Mirabassi, Roberto Bonati, Ron Horton, Tiziano Tononi, Riccardo Luppi, Paul Jeffrey, Garrison Fewell, Javier Girotto, Paolino Dalla Porta, Rita Marcotulli, Eliot Zigmund. Suoi arrangiamenti orchestrali e brani originali sono stati eseguiti dalla  Big Band  dei Civici Corsi Jazz di Milano , dall’ L’Ensamble Jazz del Conservatorio di Milano, dall’Ensamble “Sonata Island”. Collabora da anni conla Cineteca Italianadi Milano per la sonorizzazione dei films muti, improvvisata  dal vivo al pianoforte solo. Questa formula ha portato alla realizzazione di varie decine di performance, svolte poi anche in altre sedi in Italia e all’estero, fino alla partecipazione al Festival Internazionale del Cinema di Mumbay nel 2008. Zambrini insegna nei Conservatori di Bari e Como, ha insegnato in quelli di Parma e Brescia.