JULIAN LAGE
Web

JULIAN LAGE

Nato il 25 dicembre del 1987, Julian Lage è stato un bambino prodigio in campo musicale iniziando a suonare in pubblico alla tenera età di sei anni. Grazie al suo straordinario talento, nel 1997 è stato il protagonista del documentario “Jules at Eight” nominato per un Academy Award. A 13 anni si è esibito alla cerimonia dei Grammy Awards 2000. La sua formazione comprende la frequenza presso il Conservatorio di San Francisco, gli studi presso l’Università Statale di Sonoma, l’Ali Akbar College of Music e il diploma presso il Berklee College of Music di Boston dove è stato seguito, fra gli altri, da Gary Burton che l’ha voluto con sé nel suo cd del 2004 “Generations” e nel cd del 2005 “Next Generation” in cui, oltre all’allora diciasettenne Lage, suonano altri giovanissimi talenti scoperti dal grande vibrafonista. Molto apprezzato e stimato nell’ambiente jazz statunitense, Julian ha collaborato anche con musicisti del calibro di Jim Hall, Herbie Hancock, Fred Hersch, Christian McBride, Eric Harland e Larry Grenadier, Bela Fleck e Antonio Sanchez, per citarne solo alcuni. Il suo album di debutto, “Sounding Point”, esce nel 2009 e vede la partecipazione, oltre agli straordinari musicisti del “Julian Lage Group” Ben Roseth, Aristides Rivas, Jorge Roeder e Tupac Mantilla, del giovane pianista Taylor Egisti, del virtuoso banjoista Bela Fleck e del mandolinista Chris Thile. Oltre a un’ottima accoglienza da parte della critica specializzata, il lavoro riceve la nomination per il Grammy Award 2010 nella categoria “Best Contemporary Jazz Album”. Col suo gruppo si è esibito in festival prestigiosi come quelli di Monterey, Londra, Umbria, Newport, North Sea e San Francisco. Il suo secondo cd è del 2011 e ha per titolo “Gladwell”.