Il nuovo cd di Kenny Garrett
25 giugno 2021

Il nuovo cd di Kenny Garrett

Album dalle molte sfaccettature l’ultimo lavoro discografico di Kenny Garrett, “Sounds from the Ancestors”, va ben oltre i confini dell’idioma jazzistico. Il fatto non sorprende considerando che il sassofonista e compositore di Detroit indica Aretha Franklin e Marvin Gaye come suoi fondamentali artisti di riferimento. Così come “On the Corner”, in cui Miles Davis si è ispirato a James Brown, Jimi Hendrix e Sly Stone creando un universo musicale unico, carico di groove, di poliritmia e improvvisazione creativa, “Sounds from the Ancestors” occupa il proprio spazio con chiarezza intellettuale, ingegnosità sonora e forza emotiva.

“Sounds from the Ancestors cerca le radici dalla musica dell’Africa occidentale nel jazz, gospel, Motown, hip hop e in tutti gli altri generi che discendono dalla musica jùjú e yoruba”, spiega Garrett. “È fondamentale riconoscere le radici ancestrali nei suoni che abbiamo abitato sotto l’estetica della musica occidentale”.

In effetti “Sounds from the Ancestors” riflette la ricca storia del jazz, dell’R&B e del gospel della sua città natale, Detroit. Ancora più importante, tuttavia, risuona anche di una moderna vitalità cosmopolita, con l’inclusione in particolare di musica proveniente da Francia, Cuba, Nigeria e Guadalupa.

 “All’inizio l’idea era quella di cercare di ottenere alcuni dei suoni musicali che ascoltavo crescendo, suoni che elevano lo spirito come quelli di “A Love Supreme” di John Coltrane, “Amazing Grace” cantata da Aretha Franklin, “What’s Going On” di Marvin Gaye” e quelli della chiesa”, spiega Garrett. “Quando ho iniziato a rifletterci, ho capito che quello spirito era lo spirito dei miei antenati”.

L’ensemble principale di “Sounds from the Ancestors” è composto da musicisti con cui Garrett ha registrato e fatto tournée nel recente passato: il pianista Vernell Brown, Jr., il bassista Corcoran Holt, il batterista Ronald Bruner e il percussionista Rudy Bird. L’album include anche la partecipazione del batterista Lenny White, del pianista e organista Johnny Mercier, del trombettista Maurice Brown, del conguero Pedrito Martinez, del percussionista batá Dreiser Durruthy e dei cantanti Dwight Trible, Jean Baylor, Linny Smith, Chris Ashley Anthony e Sheherazade Holman. In un paio di brani, Garrett estende la sua tavolozza strumentale suonando il piano e cantando.

In uscita worldwide il 27 agosto 2021